Categoria: Sentenze Cassazione

L’autonomia di spesa del delegato in concreto: sentenze di Cassazione

Come noto, l’art.16 c.1 lett.d) del D.Lgs.81/08 prevede che “la delega di funzioni da parte del datore di lavoro, ove non espressamente esclusa, è ammessa con i seguenti limiti e condizioni: […] che essa attribuisca al delegato l’autonomia di spesa necessaria allo svolgimento delle funzioni delegate”. Proponiamo qui di seguito – senza alcuna pretesa di … Leggi di più

Sulla non responsabilità del datore di lavoro per un incidente

La Corte di Cassazione, nel decidere su di un ricorso presentato da un lavoratore che aveva chiesto il risarcimento, da parte della società ferroviaria presso la quale prestava la propria attività, per un danno biologico risentito all’esito di un infortunio sul lavoro dovuto al deragliamento di un convoglio ferroviario, ha colto l’occasione in questa sentenza, … Leggi di più

Coordinatore per la sicurezza: obbligatoria la nomina se previste più imprese nello stesso cantiere

Alla stregua dei principi di matrice giurisprudenziale in materia, gli obblighi del committente sono diversamente declinati a seconda che si versi in ipotesi di cantieri cc.dd. sotto-soglia (D.Lgs. n. 81 del 2008 del Testo Unico di Sicurezza sul lavoro, art. 90, comma 9) o nel caso in cui nel cantiere si trovino ad operare, anche … Leggi di più

L’importanza della formazione e informazione sulla sicurezza sul lavoro

La formazione e l’informazione e l’importanza che hanno questi istituti nella organizzazione della sicurezza sul lavoro nelle aziende costituiscono il tema di questa sentenza della III Sezione penale della Corte di Cassazione alla quale è ricorso il datore di lavoro di un’impresa di trasporti che ha impugnato una sentenza che lo aveva condannato per l’infortunio … Leggi di più

Le sentenze di assoluzione degli RSPP

La distinzione tra “il piano intellettivo/valutativo (proprio del RSPP)” e “quello decisionale/operativo (proprio di altri garanti, principalmente il datore di lavoro)” che non devono essere confusi In Cassazione Penale, Sez.IV, 9 dicembre 2019 n.49761, la Suprema Corte ha sgombrato il campo da possibili fraintendimenti rispetto al ruolo dell’ RSPP che non è in alcun modo … Leggi di più

La responsabilità dell’ente per omessa fornitura di idonei DPI

E’ un caso quello di cui alla sentenza in commento per il quale la Corte di Cassazione, pur avendo annullata per intervenuta prescrizione la sentenza emessa a carico di un datore di lavoro condannato per il reato di lesione personale colposa in danno di un dipendente, ha comunque confermata la condanna della società alla quale … Leggi di più

L’adozione delle misure di sicurezza indipendentemente dal rapporto di lavoro

Il caso di cui si occupa questa sentenza rientra nella tipologia molto diffusa dei casi nei quali un committente affida dei lavori a un lavoratore autonomo, tipologia nella quale si riscontra che molto spesso lo stesso committente non rivolge molta attenzione ai problemi di sicurezza sul lavoro convinto di trasferire agli appaltatori e ai prestatori … Leggi di più

Le condizioni di estinzione delle contravvenzioni in materia di SSL

Secondo il comma 1 dell’art. 24 del D. Lgs. 19/12/1994 n. 758, contenente delle modificazioni alla disciplina sanzionatoria in materia di lavoro, le contravvenzioni in materia di sicurezza e di igiene del lavoro punite con la pena alternativa dell’arresto o dell’ammenda si estinguono se il contravventore adempie alle prescrizioni impartite dall’organo di vigilanza nel termine … Leggi di più

Autista investito da un muletto e responsabilità del committente

Cassazione Penale, Sez. 4, 05 febbraio 2020, n. 4886 Presidente: PICCIALLI PATRIZIA Relatore: RANALDI ALESSANDRO Data Udienza: 17/12/2019 Fatto 1. Con sentenza del 27.9.2018 la Corte di appello di Venezia ha confermato la sentenza di primo grado che ha dichiarato A.M. responsabile del reato di lesioni colpose oggetto di imputazione. L’addebito nei confronti del prevenuto … Leggi di più

Sulla non responsabilità di un RSPP per l’infortunio

Si segnala una recentissima sentenza della Corte di Cassazione con la quale la stessa ha annullata una sentenza di condanna inflitta a un RSPP nei due primi gradi di giudizio ritenuto responsabile, unitamente ad altri soggetti obbligati, per un infortunio mortale occorso a un lavoratore, nell’azienda nella quale prestava la propria attività lavorativa, rimasto schiacciato … Leggi di più
Richiedi un preventivo

Compila il modulo sottostante per un preventivo gratuito e senza impegno, ti ricontattiamo noi!