Stoccaggio sotterraneo di liquidi inquinanti, aggiornata UNI su caratteristiche dei serbatoi

In vigore dall’8 novembre la parte 1 della UNI EN 12285 che specifica le caratteristiche del prodotto e i metodi di prova per serbatoi cilindrici in acciaio orizzontali fabbricati in officina, singoli (tipo S) e a doppia pelle (tipo D) destinati all’uso per lo stoccaggio sotterraneo di liquidi inquinanti (sia infiammabili che non infiammabili) e installati nei processi industriali o nelle stazioni di servizio in condizioni di temperatura ambiente normale (da -20 ° C a +50 ° C).
La norma sostituisce la versione del 2003 e recepisce la corrispondente EN 12285-1:2018.

Limiti ai serbatoi cilindrici
Fissati specifici limiti:
– da 800 mm a 3 000 mm di diametro nominale e;
– fino a una lunghezza totale massima di 6 volte il diametro nominale;
– con una pressione operativa (Po) di massimo 50 kPa (0,5 bar (g)) e minimo – 5 kPa (-50 mbar (g)) e;
– per serbatoi a doppia pelle con un sistema di rilevamento perdite sotto vuoto in cui la viscosità cinematica non supera 5 × 10-3 m2 / s.
I serbatoi progettati per questa norma consentono una copertura di terra fino a 1,5 m. Se ci sono carichi di traffico imposti o una maggiore copertura di terra, dovrebbe essere effettuato un calcolo.

La UNI non si applica ai serbatoi utilizzati per lo stoccaggio e/o la fornitura di combustibile / gas per gli impianti di riscaldamento / raffreddamento degli edifici e di acqua calda o fredda non destinata al consumo umano, né ai carichi e alle misure speciali necessarie nelle aree soggette a rischio di terremoti.
Contiene una guida all’installazione dei serbatoi è presentata nell’allegato A, che non include le misure speciali che potrebbero essere necessarie nelle zone soggette a inondazioni.
Questo documento non è applicabile per lo stoccaggio di liquidi con classi di merci pericolose elencati nella Tabella 1 a causa dei pericoli speciali coinvolti.

Fonte: Insic