Allegato 3B, dal 1° novembre possibile invio dei dati, nota Inail

Inail informa che dal 1° novembre è possibile per i medici competenti inserire i dati Allegato 3B relativi al 2018. Dati collettivi aggregati, sanitari e di rischio, riguardanti i lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria.

In una pagina dedicata al servizio Comunicazione medico competente l’Istituto ha elencato il link per l’applicativo online, le Faq e le guide per Asl, Regioni e utenti, quest’ultima aggiornata a gennaio 2018. Inail segnala le scadenze dell’invio, che deve essere effettuato solo per via telematica nei primi tre mesi dell’anno, dal 1° gennaio al 31 marzo 2019. Le pratiche inviate ora verranno conservate e inviate alle Asl dal 1° gennaio 2019.

Più di venti i quesiti nelle Faq, domande come:

“La ricerca delle aziende può avvenire solo con Codice fiscale o Partita Iva?
Il medico di base deve effettuare l’associazione come medico competente?
Cosa si intende per “lavoratori occupati” al 30 giugno e al 31 dicembre di ogni anno?
Cosa si intende per “lavoratori soggetti a sorveglianza sanitaria”?
Come comportarsi nel caso in cui siano stati nominati più medici competenti per la stessa azienda o unità produttiva?”.
Ricordiamo che l’obbligo di invio dei dati è indicato dall’art. 40 del d.lgs. 81/2008, dal Decreto interministeriale del 9 luglio 2012 (modificato dal Decreto interministeriale del 6 agosto 2013 e dal Decreto ministeriale 12 luglio 2016).

Fonte: quotidiano sicurezza